Santo Roncalli e Santo Wojtyla

27 Apr

DUE PAPI DIVERSI E UGUALI

Roma si è preparata per ben ricevere la moltitudine di Pellegrini che da tutto il mondo è quì pervenuta nonostante il cielo grigio e qualche spruzzo di pioggia. per partecipare all’evento straordinario della Canonizzazione che ha iscritti nell’Albo dei Santi Papa Roncalli e Papa Wojtyla.
Papa Francesco I che ha promossa questa doppia canonizzazione, ha voluto concelebrarla col Papa Emerito Benedetto XVI e questa data, 27 aprile 2014, sarà memorabile non solo per la cristianità, ma pure per i numerosi simpatizzanti che oggi hanno partecipato in massa a questo avvenimento straordinario che ha visti accomunati cristiani e laici.
Quattro Papi si sono riuniti sul Sacrato della Basilica di San Pietro : due nella pace celeste e due nella celebrazione attiva che ha decretato la loro Santità e ciò mai era avvenuto.
Entrambi i Papi hanno meritata la Canonizzazione e seppure diversi, si sono dimostrati uguali nei loro lunghi pontificati che hanno svolti con la stessa semplicità e con eguali mete verso la pace e la fratellanza fra i popoli.
La pioggia notturna non ha impedito la veglia di preghiera che ha preceduto la cerimonia di oggi e che, stamane, è stata riscaldata da un pallido sole ed i novelli Santi sono giunti alla Gloria più alta per essere sempre stati esempi con le azioni e con le parole e pure durante qualche loro degenza fisica che già in vita li ha fatti considerare Santi.
Se il Papa Buono fu detto…del Cambiamento e si dimostrò prevalentemente diplomatico, fu anche una “Guida Guidata” vivendo come un pietoso buon Parroco.
Diversamente, il Papa Lavoratore , entrato nel sacerdozio dopo un tratto di vita libera e non scevra di dolori era dotato anche di un’anima spirituale e devotissima alla Madre di Dio che ha avuto sempre parole veementi, spronando la Gioventù a non avere paura nel prodigarsi verso la solidarietà. Alla base , le loro predicazioni che hanno sempre avuto la medesima Misericordia predicata da Gesù Cristo.
L’avvenimento si è svolto alla presenza delle massime autorità mondiali compresi i regnanti ed è  stato commovente anche assistere al saluto finale che Papa Francesco ha porto al Papa Emerito che non deve sentirsi dimenticato.
Infine, la città di Roma , ha ospitato tutti con grande generosità e ha dato modo di partecipare alla cerimonia pure a coloro che non sono potuti essere più vicini, tramite i maxischermi istallati nelle principali piazze dove, specialmente a piazza Navona, si sono riuniti i Polacchi giunti in gran numero e la Benedizione finale di Papa Francesco ha raggiunto così, vicini e lontani ed ha concluso questo fantastico Evento.

Lea Mina Ralli
 alias Nonna Lea 

3 Risposte to “Santo Roncalli e Santo Wojtyla”

  1. Maria Massimo 27 aprile 2014 a 23:02 #

    Cara nonna Lea che dire,sei fantastica,hai fatto un riassunto perfetto sui nostri Santi Papi.
    Sicuramente loro pregheranno per tutti noi,sanno bene che c’e` tanto bisogno del loro aiuto gli sulla terra.
    Grazie a te e Dio ti benedica !

  2. luis 27 aprile 2014 a 23:36 #

    CARA NONNA LEA UN FANTASTICO SCRITTO..COME AL SOLITO OPPORTUNO UN ABBRACCIO LUIS

  3. Lujan 29 aprile 2014 a 00:03 #

    Mia carissima LEA, come sempre la parola giusta, il dono del pensiero chiaro e profondo…
    Un bravo articolo e un omaggio a la Santita !!! Grazie di cuore. TVB.
    Lujan

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: